La giusta distribuzione degli spazi con il Feng Shui

Scritto su www.econote.it
Le regole del Feng Shui  si possono applicare a qualsiasi tipo di ambiente: domestico, lavorativo, commerciale, religioso ed anche ad ambienti aperti come parchi e piazze, in sintesi ogni spazio può essere organizzato secondo le sue regole. Esistono cinque elementi principali nel Feng Shui: l’acqua, il legno, il fuoco, la terra e il metallo. Utilizzando questi cinque elementi base si possono trarre delle regole generali per la progettazione dei nostri spazi.
E’ importante ricordare che il disordine non è compatibile con un ambiente progettato secondo le regole del Feng Shui. Il disordine produce pensieri negativi e induce a sviluppare una personalità passiva con una visione della vita pessimistica.

Rispettando l’orientamento della casa il Feng Shui consiglia di posizionare:
a EST : cucina, studio, stanza per hobby, stanza dei bimbi perchè aree adibite  a attività dinamiche con spirito di iniziativa, zone dove realizzare nuovi progetti, incrementare la carriera, l’operosità, l’ambizione, la concentrazione e l’intraprendenza;
SUD-EST:  cucina, ufficio, studio, camera per le persone anziane perchè aree adibite  a attività creative e armoniose, per la comunicazione, per realizzare nuovi progetti, incrementare la carriera il progresso armonioso, stimolare il viaggio;
NORD-EST:  stanza  della meditazione, la zona della preghiera, palestra, sala giochi dei bambini, ripostiglio e stanza da bagno perchè aree adibite  a attività  di zona giochi e tempo libero, direzione che infonde stabilità, progresso costante, sicurezza, armonia familiare, maternità, prudenza e ragionamento metodico;
al CENTRO:  zone libere, corridoi, aree di passaggio, cavedi, serre, chiostri perchè aree adibite  a attività  per rigenerare le funzioni della casa, il centro è l’anima degli antenati;
SUD-OVEST: soggiorno, luogo per il relax, zona TV, ripostiglio, letto dei bambini, stanza della donna più anziana e stanza da bagno perchè aree adibite  a attività statiche, non dinamiche perché per una donna instabile, utili per l’armonia familiare, la maternità, il progresso lento e costante e la parsimonia;
a SUD: salotto, studio per uno studente, sala per feste, ambienti per attività sociali e rapporti interpersonali
perchè aree adibite  a attività dinamiche che infondono passione, espressività, fama, festeggiamenti, sale da ballo, che aiutano gli stimoli mentali, sviluppino nuove idee, socievolezza e spontaneità;
a NORD:  stanza da letto, sala della meditazione, laboratorio, lavanderia e dispensa perchè aree adibite a funzioni che aiutano nell’introversione e il raccoglimento, la spiritualità, il concepimento, il dormire, lo sviluppo interiore, la tranquillità e l’indipendenza;
OVEST: sala da pranzo, zona per il colloquio, per le attività finanziarie, officina, letto dei bambini, area per i malati in convalescenza ma con testa girata a est perchè aree adibite a funzioni di comando, organizzazione, consolidamento, per sviluppare reddito, appagamento e piacere;
NORD OVEST: Camera matrimoniale, studio, ufficio biblioteca, laboratorio e ufficio del boss perchè aree adibite a funzioni di comando, organizzazione, programmazione, finanza, affari, progetti, bilanci;
La giusta disposizione permetterebbe lo scorrere di un flusso di energia che deve essere immaginato come una brezza d’aria invisibile che si muove all’interno degli ambienti che la trasforma in energia positiva.
Possiamo meglio semplificare in questo modo, poi ci torneremo con un articolo ad hoc, per ogni ambiente della casa:
Ingresso: dovrebbe essere esposto sempre a sud e preceduto da un sentiero sinuoso; bisogna evitare che il cancello d’ingresso sia è in asse con la porta dell’abitazione. La porta deve aprirsi verso l’interno in modo tale da favorire l’ingresso dell’energia, mentre la porta sul retro  deve aprirsi verso l’esterno per permettere la fuoriuscita e lo scorrere dell’energia;
Corridoio: si consiglia di evitare corridori dritti che collegano l’ingresso all’uscita posteriore perché disperdono troppo velocemente l’energia. Nel caso in cui esista una scala interna questa  non deve essere mai posta di fronte all’ingresso, la sua disposizione migliore è quella sud est nella parte retrostante la casa;
Sala da pranzo: deve essere rilassante e favorire l’assorbimento dell’energia positiva, la sua posizione migliore è quella angolare orientata verso sud. La sala da pranzo non deve mai essere posta a un livello inferiore rispetto alla cucina o al soggiorno, deve essere ben illuminata con luce naturale o con candele, il tavolo ideale deve essere rotondo e i colori da utilizzare sono il giallo e il verde simboli di allegria e contentezza;
Cucina: si tratta della stanza più importante nell’ Feng Shui. Essendo il luogo in cui si prepara cibo, è quello che influisce sulla salute di tutte le persone che vivono in quella casa ed è fondamentale tenere separati gli ambienti in cui i cibi si preparano e quelli in cui si consumano. La cucina deve essere ariosa, orientata a sud e lontana dal bagno. Sono da preferire i pensili chiusi perché nascondono alcuni oggetti che influiscono negativamente sull’energia. La posizione dei fuochi di cottura, del frigorifero e del lavello è fondamentale per l’allestimento della cucina: devono essere disposti in modo da creare un triangolo fuoco-aria-acqua che doni equilibrio all’ambiente;
Salotto: l’orientamento migliore per questo ambiente è affiancato dalla camera da letto, possibilmente con una vista panoramica. L’arredo deve essere realizzato in maniera tale da non disporre le sedie con gli schienali rivolti verso le porte o le finestre e devono essere sempre in numero pari. La televisione non deve essere mai posta davanti a una finestra, i colori consigliati sono il giallo e il bianco simboli di allegria e purezza. Sempre secondo il Feng Shui è fondamentale posizionare in questo ambiente una vasca con dei pesci rossi o dei bambù,  simboli di buona fortuna
Studio: deve essere orientato verso ovest o est, prendendo come riferimento un piano di lavoro la luce che lo illumina deve arrivare da sinistra e nel caso in cui questo non sia possibile si provvede con il posizionamento di un specchio. La forma della scrivania deve essere rettangolare e dev’essere accostata a un muro portante, la sedia deve avere schienale alto. Il rosso è il colore consigliato in quanto porta fortuna e fama.
Camera da letto: un’altra stanza di fondamentale importanza per il Feng Shui, l’orientamento perfetto è a  ovest quando si tratta della  stanza di persone adulte o anziane, nel caso di giovani l’orientamento corretto è a est. Quest’ambiente deve essere collocato il più lontano possibile dall’ingresso. La posizione del letto è fortemente regolamentata, la testata deve essere orientata ad est, appoggiata ad un muro e nell’angolo opposto in maniera diagonale all’entrata, permettendo la visuale di tutti coloro che vi entreranno.
Il Feng Shui suggerisce, per mantenersi in buona salute, di evitare le travi a vista sul soffitto.
Bagno: orientato a nord. L’elemento principe è l’acqua e, di conseguenza, bisogna evitare tutti gli oggetti che richiamano o ricordano l’elemento del fuoco. I colori di questa stanza devono avere una tonalità azzurra, bianca, verde o grigia. Gli specchi e gli oggetti, che non possono mancare un ambiente come questo, non devono essere mai posizionati uno fronte all’altro.
Garage: anche quest’ambiente è stato previsto dal Feng Shui, deve essere posto a nord e deve avere una forma quadrata. La sua porta deve aprirsi verso l’esterno, Nel caso in cui vi siano delle travi del soffitto, i piani di lavoro devono essere collocati in maniera parallela alla loro direzione.
Queste regole generali, magari vi daranno dei suggerimenti per migliorare anche la distribuzione degli spazi per la vostra casa! Al prossimo appuntamento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *